PLATFORM | BEST ITALIAN EXHIBITION DESIGN SELECTION

Iniziativa editoriale di Publicomm, Casa Editrice di PLATFORM Architecture and Design

Il nostro progetto per lo stand CALIA Italia al Salone del Mobile di Milano 2019 è stato pubblicato nello speciale PLATAFORM | BEST ITALIAN EXHIBITION DESIGN SELECTION, un volume che raccoglie una selezione di 48 progetti di architettura temporanea.

Il progetto BEST ITALIAN EXHIBITION DESIGN SELECTION nasce da un'iniziativa editoriale edita da Publicomm, Casa Editrice di PLATFORM Architecture and Design, atto a dare visibilità internazionale alla capacità progettuale degli architetti  italiani.

L’iniziativa consta di un volume di 180 pagine che raccoglie una selezione di 45 progetti di architettura temporanea (allestimenti museali, mostre, stand espositivi, padiglioni temporanei, etc) realizzati in Italia e all’estero da progettisti italiani. La selezione dei progetti si traduce anche in una Mostra costituita da 15 Totem trifacciali in cui vengono esposti tutti i progetti in ordine alfabetico.

Ben 150 sono state le candidature giunte in redazione, tramite una open call durata un paio di mesi, e la selezione dei progetti è avvenuta tramite uno scrupoloso lavoro di valutazione ad opera di Simona Finessi e Angelo Dadda, Editori di Platform Architecture and Design.

Il 10 ottobre 2019, presso la Casa dell’ARCHITETTURA di Roma, è stato presentato ufficialmente il Volume BEST ITALIAN EXHIBITION DESIGN, in concomitanza con l'inaugurazione della SPAM DreamCity; il primo festival di architettura di Roma ideato e condotto dall’Ordine degli Architetti di Roma.

 

In quell’occasione è stata inaugurata anche la relativa mostra dei lavori selezionati, illustrando su pannelli di grande formato i 45 progetti protagonisti in una modalità espositiva semplice e di facile gestione, al fine di rendere la Mostra il più itinerante ed accessibile possibile.

Dopodichè la Mostra avrà altre tappe importanti quali la Design Week 2020 presso lo Spazio OPENe terminerà il suo percorso durante la ARCHWEEK di MIAMI a novembre 2020

“L’architettura temporanea viene considerata generalmente dall’editoria nazionale e internazionale una sorta di cenerentola della progettazione; mentre invece rappresenta una parte importantissima dell’espressione progettuale sia in termini di qualità che di opportunità produttiva per molti piccole realtà professionali.”

Simona Finessi